Devi aggiornare la versione del Player Flash e controllare che javascript sia attivato nel tuo browser.

Provincia Di Roma - Sicurezza Lavoratori Immigrati

Interventi per la prevenzione degli infortuni sul lavoro e l’assistenza ai lavoratori
Invito a presentare proposte

Assessorato alle Politiche del Lavoro e Formazione
“Servizi per la Formazione il Lavoro e la promozione della qualità della vita”

Finalità
Favorire e consolidare i processi d’integrazione sociale e lavorativa dei cittadini stranieri presenti sul territorio provinciale, contrastare i fattori di discriminazione, favorire l’emersione dal lavoro nero e grigio, creare condizioni che consentano di ridurre i fattori di rischio di infortuni sul lavoro, dare assistenza ai lavoratori stranieri e alle loro famiglie in caso di infortunio grave.

Destinatari

1. I lavoratori e le lavoratrici dipendenti, di nazionalità straniera, occupati in ambiti lavorativi particolarmente esposti ai rischi di infortuni sul lavoro per la mancata osservanza e rispetto degli standard minimi di sicurezza sui luoghi di lavoro e di tutela della salute e dell’integrità psico-fisica del lavoratore. Si considerano lavoratori occupati dipendenti anche i lavoratori con contratto atipico (escluso l’Apprendistato) e i lavoratori in Cassa Integrazione

2. I datori di lavoro, gli imprenditori italiani e stranieri, i dirigenti e quadri aziendali di imprese, che abbiano una prevalenza di lavoratori stranieri negli organici aziendali e che operano in particolari settori produttivi maggiormente esposti al rischio di infortuni sul lavoro

3. Gli inoccupati e disoccupati immigrati per i quali si prevede un prossimo probabile inserimento lavorativo. Sono considerati come inoccupati o disoccupati anche i lavoratori in mobilità e quei lavoratori occupati che, durante l’anno, non percepiscano un reddito lordo complessivo superiore a € 8.000,00

4. Gli operatori sociali dei servizi di assistenza

5. I lavoratori stranieri vittime di infortuni sul lavoro e i loro familiari, con particolare riferimento ai familiari superstiti nei casi di morte per infortunio sul lavoro.

Soggetti proponenti:

  • Operatori accreditati per la Formazione Continua e per l’Orientamento
  • Raggruppamenti ed Associazioni Temporanee d’Impresa e di Scopo, se in regola con le norme sull’Accreditamento
  • Operatori, anche non accreditati ma con ampia esperienza in tema di sicurezza del lavoro, assistenza legale alle vittime di infortuni e ai loro familiari, sostegno e supporto alle popolazioni immigrate, per gli Interventi a valere sulle linee 2 e 3.

Soggetti promotori:

  • Associazioni di categoria
  • Parti sociali
  • Enti bilaterali, con particolare riferimento a quelli per la sicurezza sul lavoro
  • Associazioni di immigrati e comunità etniche
  • Enti del privato sociale operanti in materia di immigrazione e lavoro
  • Reti territoriali di protezione degli immigrati
  • Strutture e reti operanti nell’ambito di patti territoriali e settoriali
  • Enti Locali

Tipologia di interventi:
Linea 1: Interventi di Informazione e Formazione, in materia di sicurezza sul lavoro, rivolti a Lavoratori immigrati

Linea 2: Intervento di accompagnamento con attività di sensibilizzazione ad ampio raggio e seminari di aggiornamento degli Operatori

Linea 3: Intervento di supporto e assistenza socio-legale. Servizi specifici di mediazione. Cabina di regia

Scadenza: 21 settembre 2012

Plafond totale (suddiviso sulla tre linee) € 600.000,00

Per maggiori informazioni

Sabrina Tomassi
e-mail stomassi@innopolis.it
tel 06.57284620