Devi aggiornare la versione del Player Flash e controllare che javascript sia attivato nel tuo browser.

Azione Province Giovani

Logo

Avviso pubblico a presentare progetti destinati a promuovere interventi nel settore delle politiche giovanili

Finalità:
l'Iniziativa Azione ProvincEgiovani è finalizzata a sperimentare un intervento integrato ed efficace di vasta area in materia di politiche giovanili e tesa a valorizzare strategie e politiche coordinate a favore dei giovani, in grado di coinvolgere i diversi livelli istituzionali, l’associazionismo giovanile e tutti gli attori che, a vario titolo, si occupano di giovani.

Tematiche:
Le proposte progettuali devono promuovere attività che contribuiscano al raggiungimento di almeno uno degli obiettivi presenti nelle tematiche delle due Azioni. I candidati sono tenuti ad indicare, nel Formulario di Candidatura, solo una tematica prevalente nell’ambito della stessa azione.

AZIONE 1 – Tematiche “storiche” del Bando APG
1.1) Tutela del territorio
1.2) Occupabilità
1.3) Sicurezza e salute
1.4) Cultura digitale

AZIONE 2 - Coesione Sociale
2.1) Inclusione di giovani provenienti da contesti svantaggiati con un focus sull’integrazione dei
giovani stranieri
2.2) Volontariato come strumento di partecipazione civica e di coesione sociale
2.3) Dialogo intergenerazionale

Attività progettuali:

  • Le proposte progettuali devono necessariamente prevedere una combinazione di due o più delle seguenti attività:
  • Attività informative
  • Attività di orientamento al lavoro e sostegno dell’auto imprenditorialità
  • Attivazione di tirocini e inserimento attivo nel mondo del lavoro
  • Scambi di giovani e servizi di volontariato
  • Laboratori formativi/creativi con gruppi vulnerabili, giovani stranieri e anziani
  • Seminari, conferenze, giornate di informazione
  • Realizzazione di festival musicali, teatrali, ecc.
  • Realizzazione di siti web, newsletter, pubblicazioni, materiale audiovisivo o altro materiale informativo
  • Studi, ricerche
  • Campagne di sensibilizzazione (contro l’uso di alcool e droghe, per una guida sicura, ecc.)
  • Sostegno a progetti ideati e realizzati dai giovani.

La presente lista di attività ammissibili non è esaustiva. I candidati sono invitati a proporre ogni altro tipo di attività pertinente nel quadro delle presenti Linee Guida. Attenzione sarà riservata ad attività di condivisione e trasferimenti di esperienze tra Province diverse.
Non sono ammesse attività lucrative.

Candidati ammissibili:
Le proposte progettuali devono prevedere obbligatoriamente, pena la non ammissibilità, la presenza
di un partenariato. Tali partenariati devono essere costituiti da un minimo di 3 a un massimo di 5
Partner, capofila incluso. Il requisito minimo di 3 partner non si applica ai progetti presentati dalle UPI regionali.
Le Province e le UPI Regionali possono partecipare ai progetti esclusivamente in qualità di capofila e/o partner.

In particolare:

  • Le Province e le UPI regionali possono presentare in qualità di capofila unicamente una proposta progettuale a scelta tra le due Azioni.
  • Le Province e le UPI regionali che presentano una proposta progettuale in qualità di capofila possono partecipare in qualità di partner al massimo a 1 progetto, su una tematica differente da quella della proposta presentata come capofila.
  • Le Province e le UPI Regionali che non presentano un progetto in qualità di capofila possonopartecipare come partner al massimo a 2 progetti, o sulla stessa Azione o su entrambe le Azioni, con aree tematiche diverse.

I Partner e gli Associati devono essere enti pubblici o privati con sede in Italia, che svolgano o abbiano svolto almeno parte della loro attività nel settore delle politiche giovanili, come ad esempio:

  • Enti nazionali, regionali e locali
  • Associazioni giovanili nazionali e internazionali
  • Enti/associazioni senza scopo di lucro, Onlus ed organizzazioni non governative (riconosciute idonee
  • dal Ministero degli Affari Esteri), cooperative ed altri enti con finalità mutualistiche
  • Sportelli Informagiovani ed Eurodesk
  • Istituti scolastici
  • Università

Beneficiari: giovani di età compresa tra i 14 e i 30 anni.
Durata del progetto: I progetti devono avere una durata minima di 6 mesi e una durata massima di 12 mesi.

Plafond: € 3.520.000

Finanziamento:
Azione 1: € 2.640.000,00
Azione 2: € 880.000,00

Il budget complessivo di progetto, incluse le spese di predisposizione della proposta progettuale e la quota di cofinanziamento a carico del partenariato, non deve essere inferiore a 80.000 € e superiore a 200.000 €, pena l’inammissibilità della proposta.
Co-finanziamento: min. il 33% dei costi eleggibili del progetto. Restando escluso il co-finanziamento in natura, la quota di co-finanziamento può essere applicata a qualsiasi categoria di spesa inclusa nel budget di progetto.

Gli enti che partecipano in qualità di Partner hanno l’obbligo di assicurare una quota di cofinanziamento, per gli enti che partecipano in qualità di Associati non è prevista la quota di cofinanziamento, ma rimane l’obbligo di gestire quote di budget, adeguate alle attività assegnate.
Scadenza: entro e non oltre le ore 13:00 di venerdì 8 giugno 2012 (NON fa fede il timbro postale di spedizione)

Per maggiori informazioni

Sabrina Tomassi
Segreteria Tecnica- Area Welfare

e-mail stomassi@innopolis.it

tel 06.57284620